Fanali retronebbia: a cosa servono e quando usarli

fanali

I fanali retronebbia servono a segnalare la posizione del veicolo in condizioni di scarsa visibilità come nebbia molto fitta, forte pioggia, grandine o nevicate, in modo da evitare brusche frenate o tamponamenti da parte degli altri veicoli.

I fanali retronebbia vanno azionati manualmente quando le condizioni atmosferiche non permettono una visuale frontale superiore ai 50 metri e nel caso dietro di voi non ci sia nessuno. Non appena il conducente del veicolo posizionato dietro di voi vi ha notati, siete obbligati a spegnerli. Questo perché i fanali retronebbia hanno una luce rossa molto potente che può risultare fastidiosa quanto i fari abbaglianti. Quindi non bisogna mai accenderli in città o quando vi trovate in colonna.

L’errato utilizzo dei retronebbia è punito dal Codice della Strada con multe che vanno dagli 84 ai 335 euro e si può incorrere anche nella decurtazione di un punto dalla patente.