E' sicuramente diverso dal solito

Perché in Punto al Sicuro partiamo da una premessa fondamentale: che se si hanno risparmi sufficienti non è necessario assicurarsi. Le assicurazioni non convengono mai, piuttosto servono.

Ma quando servono? Una risposta da trovare nel nostro nuovo approccio consulenziale a cui abbiamo dato un nome che ne esprime il senso: TIORIENTA.

Un metodo di affiancarti completamente nuovo, che ci porta ad analizzare se, ma soprattutto da quale livello il tuo patrimonio debba essere protetto dai rischi. Otterrai una risposta precisa attraverso un iniziale checkup, con cui evidenziamo tutti i fattori che determinano il tuo patrimonio, i rischi a cui è esposto e il livello oltre il quale - in caso di evento economicamente dannoso - non sarebbe possibile mettervi riparo in tempi ragionevolmente brevi.

TIORIENTA ha come obiettivo l’affiancarti nel capire qual’è questo confine e definire la tua, personale, linea del rischio sostenibile.

E’ l’approccio che abbiamo scelto per farti prendere decisioni consapevoli senza uno spreco di risparmi, nella consapevolezza che solo così potremo soddisfare le tue reali esigenze di protezione.

La nostra filosofia nell'analisi del rischio: 4 AREE DI NECESSITA' legate al patrimonio.

Il patrimonio - inteso anche come capacità fisica di produrre reddito - rappresenta la principale fonte di tranquillità delle persone, in quanto offre la certezza di poter far fronte agli impegni futuri. E’ quindi importante proteggerlo da casualità che potrebbero eroderlo.

Prima ancora di scegliere i prodotti assicurativi, faremo insieme un’attenta analisi di come è composto il tuo patrimonio, per poi individuare la tua linea di rischio sostenibile e le tue priorità di azione.

Possiamo parlare di protezione del:

  • PATRIMONIO DA REDDITO, dove prioritario è proteggere la tua capacità nel produrre reddito (a prescindere che tu sia un singolo o un’azienda). Scopri di più sui prodotti legati a quest’area
  • PATRIMONIO CIRCOLANTE, rappresentato dai risparmi investiti in mezzi di trasporto o beni circolanti, dove importante è proteggerne il valore degli stessi da incidenti, furti, eventi atmosferici o altro. La disponibilità del veicolo, infatti, è un fattore fondamentale ed insostituibile sia nella vita familiare che nel produrre reddito. Scopri di più sui prodotti legati a quest’area
  • PATRIMONIO DA RICHIESTE DI TERZI, il cui ammontare è rappresentato dai risparmi che si hanno in banca, dagli immobili, dal reddito futuro. Da tutto ciò che si possiede quindi, che è bene proteggere dalle richieste di risarcimento da parte di terzi in caso di danni provocati da noi, anche mentre siamo in auto.  Scopri di più sui prodotti legati a quest’area
  • PATRIMONIO IMMOBILIARE, dove fondamentale è proteggere il valore del bene nel tempo, assicurandosi dall’eventualità della perdita totale o parziale del bene. Scopri di più sui prodotti legati a quest’area

Quattro aree di analisi da cui bisogna partire, per comprendere quale di queste influisca maggiormente nella tua vita e da quale dipenda realmente la tua serenità. Il punto di partenza per scoprire quale è la tua linea di rischio sostenibile. Per capire quali assicurazioni ti servono davvero, evitando spese superflue nella copertura dei tuoi rischi.

 

La tua linea di rischio sostenibile: da dove nasce?

Facciamo un passo indietro. Tutto nasce dal concetto di assicurazione.

L’assicurazione è lo strumento finanziario attraverso il quale chiunque ha la possibilità di accedere - in caso di bisogno - a risparmi di “altri”, ovvero delle Compagnie assicuratrici. E’ un modo per trasferire il rischio economico all’esterno e non intaccare i propri risparmi nel caso si verifichi un evento dannoso.

Chiunque avesse risorse economiche illimitate non avrebbe mai convenienza ad assicurarsi, potendo far fronte in prima persona a qualsiasi tipologia di danno senza mai vedere intaccato il proprio tenore di vita dalle conseguenze economiche dell’evento stesso. Nessun danno, quindi, potrebbe essere considerato insostenibile.

Purtroppo nella realtà ciascuno di noi ha dei limiti patrimoniali, ed esiste un livello – che è molto personale-  di sopportabilità del rischio, al di sotto del quale non è troppo oneroso provvedere in prima persona a riparare gli eventuali danni, ma oltre il quale bisogna assolutamente cautelarsi perché le conseguenze di un evento dannoso potrebbero mettere in seria discussione la possibilità di mantenere il proprio tenore di vita.

Definire la giusta linea di rischio sopportabile è il primo passo per investire bene i propri risparmi e proteggerli coscienziosamente domani.

E’ in questo che ci impegniamo quotidianamente quando un cliente si affida al nostro sistema consulenziale TI ORIENTA .

La tua linea del rischio sostenibile: come si calcola?

Siamo consapevoli che è molto personale e può cambiare in funzione di diversi fattori.

Ma la prima cosa che facciamo è aiutarti ad eliminare il fattore emozionale, che potrebbe indurti a prendere decisioni non razionali ed eccessive rispetto alle tue reali esigenze, desiderando proteggere i tuoi beni da ogni tipologia di rischio. Il nostro obiettivo è stabilire da subito insieme a te il livello di rischio che puoi ragionevolmente correre, solo oltre il quale è bene cautelarsi con la giusta polizza assicurativa.

Attraverso un’intervista mirata (Check Up del Rischio) ti aiuteremo a riflettere sulla composizione del tuo patrimonio e sui rischi a cui potrebbe essere esposto. Anche attraverso calcoli oggettivi legati al tuo reddito, alla numerosità del tuo nucleo familiare ed al livello del tuo attuale stile di vita quantificheremo economicamente il danno realmente sopportabile e la conseguente tua personale linea del rischio sostenibile.

E’ una metodologia che abbiamo affinato in anni consulenza e che riteniamo fondamentale per aiutarti a costruire la “mappa” assicurativa giusta per te.

La vera domanda da farsi

La vera domanda che bisogna farsi non è “quale polizza mi assicura il maggior numero di garanzie a fronte di un importo minore”, bensì " quale rischio è superiore alla mia capacità di farvi fronte senza causare lo stato di indigenza mio o del mio nucleo familiare?”. E quindi  "quali sono le polizze che servono realmente per trasferire e  quindi annullare questi rischi economici?".

In Punto al Sicuro potremmo sempre trovare la polizza più economica, ma siamo consapevoli che non sarebbe un buon servizio, in quanto il nostro dovere è aiutarti a individuare il tuo personale livello di rischio, oltre il quale il danno diventa insostenibile e per il quale, quindi, è previdente assicurarlo.